COSTA IONICA BASILICATA

L’Agenzia Martulli Viaggi sarà lieta di poter organizzarvi un soggiorno nella Costa Ionica Basilicata, culla della Magna Grecia e distante da Matera meno di 50km.

L’area si estende per circa 40 km e occupa i territori di:

  • Bernalda, con le spiagge di Metaponto;
  • Scanzano Jonico;
  • Policoro;
  • Rotondella;
  • le spiagge di Marina di Pisticci;
  • Nova Siri.

La Costa Ionica si affaccia è un agglomerato di storia e natura, qui potrai trovare tutto ciò di cui hai bisogno: mare, sole, divertimento e tanta cultura!

Cultura perchè qui si insediarono le Colonie Greche, che scelsero questa area per le sue caratteristiche geografiche:  mare, fiumi navigabili che risalendo le valli conducevano al cuore della Basilicata, al Tirreno e alla Campania etrusca.

Caratteristiche che hanno fatto di questa terra luogo di scontro, ma anche d’incontro fra civiltà di cui restano affascinanti tracce!

Quindi, la Magna Grecia lucana ebbe modo di esprimersi appieno attraverso la fondazione di floride e importanti colonie, come Metapontum (Metaponto), Siris ed Herakleia (Policoro) e Pandosia, che pare occupasse il territorio di Tursi e Anglona.

Molte le testimonianze ritrovate in diverse aree archeologiche, che hanno permesso così di ricostrure la storia di questa magnifica zona.

METAPONTO

Metaponto ospita il Parco archeologico dove si possono trovare diversi edifici.

Il tempio di Apollo Licio, eretto in stile dorico nel VI secolo a.C., il quale è il maggiore con una pianta a otto e sedici colonne, sul lato più lungo, testimonianza straordinaria di quella che era l’architettura sacra del tempo;

Dello stesso periodo anche gli altri due templi dedicati a Hera e Afrodite; l’ultimo, invece, eretto probabilmente in onore di Atena, è in stile ionico e risale all’incirca al 407 a.C.,
sovrapposto a una precedente struttura di età arcaica destinata alle assemblee cittadine.

Sul lato opposto dell’attuale strada di accesso al Parco, si sviluppa l’area del cosiddetto castrum romano,
realizzato nel III secolo avanti Cristo per ospitare la guarnigione militare romana.

Ultime, ma non per importanza, sono le Tavole Palatine, che si trovano sulla SS106, e non è altro che un tempio dedicata ad Hera, eretto in stile dorico nel VI secolo a.C., di cui rimangono in piedi ben quindici colonne!

Inoltre, si dice che in questo posto magnifico abbia insegnato Pitagora!

POLICORO

A Policoro, invece, rimangono le rovine della città greca di Herakleia, fondata intorno al 433 a.C. dalle più potenti città di Taranto e Thourioi sulle rovine della precedente Siris, edificata invece, nel VII secolo a.C. dai Greci provenienti da Colofone, Asia Minore, e distrutta poi nel secolo successivo dalle colonie achee di Metaponto, Crotone e Sibari.

Importantissimo a Policoro è il Museo Archeologico Nazionale della Siritide, nato nel 1969 e contenitore delle scoperte archeologiche di Siris-Herakleia, ma anche delle popolazioni indigene, come gli Enotri (Latronico, Chiaromonte, Alianello, Guardia Perticara) e i Lucani (Sant’Arcangelo, Senise, San Martino d’Agri).

Un luogo pieno di sorprese! Cosa aspetti a visitarlo?

Per info e prenotazione chiamare al numero: 333 1351320

Email : info@visiteguidatematera.com