FATTORIA DIDATTICA ED OASI DI SAN GIULIANO

Viaggio di Istruzione dedicato a Scuole Elementari e Medie

FATTORIA DIDATTICA  ED OASI DI SAN GIULIANO

Durata : 1 giorno

Luoghi interessati: Oasi di San Giuliano (MT)

Tipologia di Itinerario: Naturalistico

Descrizione: Mattinata dedicata alla visita di una fattoria didattica Iscritta all’Albo Regionale delle Fattorie Didattiche della Basilicata presso cui sarà possibile svolgere due attività a scelta tra:

Nella vecchia fattoria… gli animali della fattoria

Visita alla fattoria, approccio (sensoriale) agli animali presenti: pecore, capre, capretti del Tibet, mucche, cavalli, asini, maiali, galline, papere, tacchini, pavoni, ecc. nel loro ambiente naturale. Curiosità, somiglianze, differenze … e una divertente caccia al tesoro.

La mucca Carolina: Osservazione diretta della stalla, dell’operazione di mungitura e delle diverse fasi del processo di trasformazione del latte: mungitura- cagliatura-prodotti, ricotta, formaggio, scamorza, manteca.

Viaggio di un chicco di grano … dal grano al pane

Il percorso del chicco di grano dalla semina alla mietitura, al raccolto … al mulino: la farina il pane.

Laboratorio didattico esperienziale “Oggi panifico io” sul processo di panificazione secondo la tradizione: impastare, far lievitare, dare forma all’impasto, cuocere, gustare.

Dalla frutta alla marmellata: Osservazione degli alberi da frutto. Laboratorio didattico esperienziale sul processo di trasformazione dei frutti di stagione (mele cotogne – ciliege-amarene-albicocche-gelsi) in marmellata.

La vecchia farmacia

Laboratorio di piante officinali aromatiche, proprietà e loro riconoscimento; un’esperienza sensoriale di vista, odorato, gusto, tatto. Raccolta delle erbe e preparazione di tisane.

Dall’aratro al trattore: Un tuffo nel passato con la visita al piccolo museo di civiltà contadina, per scoprire il percorso evolutivo degli attrezzi e degli utensili.

Pranzo presso la fattoria.

Nel pomeriggio visita all’Oasi di San Giuliano, Oasi di Protezione e Rifugio per la fauna stanziale e migratoria, nel 1989 Oasi WWF e nel 2003 Zona Ramsar, ovvero una delle aree umide di interesse internazionale per la fauna acquatica. Il territorio della riserva, situata nella parte ovest della Basilicata, interessa i Comuni di Matera, Miglionico e Grottole, e comprende parte del medio corso del fiume Bradano a monte e a valle dello sbarramento, il lago – che si estende per circa 8 km – e la gravina.

Intorno al lago sono presenti nuclei di macchia mediterranea – da una parte le specie alloctone del rimboschimento, dall’altra le specie autoctone quali lentisco, perastro, paliuro, ginepro, roverella, fillirea, biancospino – prati umidi e xerici, boschi naturali igrofili e boschi di conifere ed eucalipti.

La varietà di ambienti ed habitat della Riserva favorisce la presenza di una fauna diversificata, soprattutto per quel che concerne le specie ornitiche, tra le quali cicogne, gru, spatole, aironi rossi, aironi bianchi maggiori, morette tabaccate, avocette, cavalieri d’Italia.

L’Oasi inoltre è uno straordinario sito di osservazione dei rapaci che frequentano l’area. Per quel che riguarda i mammiferi certa è la presenza di lontra, tasso, istrice, gatto selvatico, faina, volpe, cinghiale, riccio, oltre che di numerose altre specie di piccole dimensioni, come roditori e chirotteri.

Tra i rettili si incontrano la vipera comune, la biscia dal collare, il cervone, il colubro di Esculapio, il colubro liscio, il biacco, la testuggine di Hermann e la testuggine d’acqua dolce.

I Prezzi dei Tour sono in base al numero dei PARTECIPANTI

Inoltre possiamo offrivi Hotel e Ristoranti convenzionati a prezzi interessanti .

Scarica il Programma in PDF

Ricordiamo che Matera è patrimonio dell’UNESCO designata Capitale Europea della Cultura 2019 , non chè la terza città più antica al mondo 10.000 anni .

Vi allego alcune foto del Panorama suggestivo di Matera .

Comments

Lascia un commento